Passaporto animale

Passaporto animaleDal 1 Ottobre 2004, se volete portare con voi in vacanza all’estero i vostri animali (cani, gatti e furetti), dovrete dotarli del passaporto animale. Tale documento rilasciato dalle ULSS, conterrà tutti i dati dell’animale, dal numero di microchip alle vaccinazioni effettuate.

Importantissimo è sapere esattamente quando si partirà e calcolare di conseguenza i tempi in cui muoversi.

Vediamo insieme il perché:

  • Obbligatoria è la vaccinazione antirabbica (o il suo richiamo) da effettuarsi almeno 21 giorni prima della partenza (N.B. gli animali devono avere almeno 3 mesi per poter essere vaccinati);
  • Gli animali devono essere dotati di microchip (anche i gatti);
  • Informatevi su cosa richiede il Paese in cui andrete: per esempio Gran Bretagna, Irlanda e Svezia richiedono anche un test immunologico (semplice prelievo di sangue) di verifica degli anticorpi della rabbia da effettuare nei tempi richiesti da ciascun Paese.
  • Una volta effettuata la vaccinazione antirabbica ci si potrà recare ai Servizi Veterinari della propria ULSS per il rilascio del passaporto
  • Il vs. veterinario attesterà le buone condizioni di salute per il viaggio dell’animale, 24 ore prima della partenza, con un timbro sul passaporto. Attenzione che alcuni Stati richiedono anche la sverminazione per Echinococcosi

Il passaporto animale è importante sia per tutelare il vostro amico a quattro zampe, sia per tutelare gli animali del Paese in cui andremo.

Non mi resta che augurarvi BUON VIAGGIO!